closedocumentdownload-2downloadfile-2fileico_agevolazioniico_convenienzaico_pompa-di-calorelogo_garanzia-5-annimail-2mailnext
31 Agosto 2020

Le migliori e peggiori città per la pelle

Un recente studio pubblicato da Chemberry, il motore di ricerca che connette acquirenti e fornitori di ingredienti chimici specializzati, analizza l’impatto di fattori ambientali sulla salute della pelle in 80 città diverse.

Le città che rientrano nella classifica delle migliori e peggiori città per la salute delle pelle sono quelle con la popolazione più alta di tutti i Paesi membri dell’Organizzazione per la Collaborazione e lo Sviluppo Economico (OCSE).

Tra i tanti fattori di analisi presi in considerazione per la salute dermatologica vi sono la qualità dell’aria respirata in un anno, lo smog dovuto a congestione stradale, i livelli di polveri sottili e  microparticelle, le radiazioni UV.

E’ così emerso che Phoenix risulta essere la città migliore al mondo per la pelle, seguita da Oslo e Montreal, mentre in ultima posizione si classifica Mumbai, la città peggiore per la pelle a causa degli elevati livelli di stress connessi a congestione stradale, bassa qualità dell’aria e alta umidità che indeboliscono le funzionalità della barriera cutanea, portando all’insorgenza di malattie dermatologiche come l’acne.

Tra le migliori città europee per la salute cutanea figurano Monaco di Baviera, Stoccolma e Madrid mentre Milano risulta la migliore città italiana per la salute delle pelle, posizionandosi all’undicesimo posto a livello mondiale.

Fonti:

https://www.lneitalia.it/news/le-migliori-e-peggiori-citta-per-la-tua-pelle-milano-e-undicesima-al-mondo/

https://chemberry.com/study/skin-friendly-cities-ita

Top
Chiudi
Chiudi