closedocumentdownload-2downloadfile-2fileico_agevolazioniico_convenienzaico_pompa-di-calorelogo_garanzia-5-annimail-2mailnext
28 Settembre 2020

Picchi di richieste al Pronto soccorso prima di un temporale

Un nuovo studio in America spiega il motivo per cui, prima di una tempesta, si verifica un aumento di visite al Pronto soccorso da parte di persone con più di 65 anni e con problemi respiratori.

La ricerca, pubblicata su JAMA Internal Medicine e compiuta dagli studiosi dell’Università dell’Oregon, della Harvard Medical School e dell’Università dell’Illinois, stabilisce che il motivo è dovuto al fatto che l'aria si carica di polveri sottili sollevate dal vento.

I ricercatori hanno preso in esame i dati contenuti in un database di Medicare in un arco temporale  compreso tra il 1999 e il 2012, concentrandosi sulle richieste di visite al Pronto soccorso da parte di persone con un’età superiore ai 65 anni che già presentavano problemi respiratori come l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco).

Confrontando i dati con le condizioni atmosferiche delle varie località, gli studiosi hanno notato che il numero delle visite al Pronto soccorso aumentava prima dei temporali e che a chiedere aiuto erano persone che già soffrivano di patologie respiratorie.

Secondo i ricercatori, quando si verificano dei cambiamenti di pressione dell’aria che poi determinano una tempesta, aumenta il vento e di conseguenza aumenta anche il particolato presente nell’atmosfera.

Le persone con problemi respiratori che si rivolgevano al Pronto soccorso, mostravano inoltre temperature corporee più elevate, perché il loro sistema immunitario reagiva a una maggiore quantità di particolato nei polmoni.

Fonte: https://va.newsrepublic.net/s/sZpQZsR

Coincide con: https://www.globalist.it/benessere/2020/08/24/picchi-di-richieste-al-pronto-soccorso-prima-di-un-temporale-scoperto-perche-2063517.html

 

Top
Chiudi
Chiudi