app-galleryapp-storeclosedocumentdownload-2downloadfile-2filegaranziagoogle-playico_agevolazioniico_convenienzaico_pompa-di-calorelogo--negativelogo_garanzia-5-annilogo_texcellmail-2mailmap-pointernextsearch-bolduvc-protection
07 Giugno 2021

Il ruolo delle pitture fotocatalitiche nella lotta antismog

La lotta allo smog inizia anche dalle mura di casa utilizzando prodotti innovativi per la tinteggiatura delle pareti.

Con le pitture fotocatalitiche è infatti possibile purificare l’ambiente domestico dal biossido di azoto e di zolfo, dal particolato PM10, dal monossido di carbonio, dall’ammoniaca, dal benzene e dalla formaldeide e da molte altre sostanze inquinanti che circolano negli ambienti interni.

La pittura fotocatalitica, grazie alla presenza di biossido di titanio, riesce a neutralizzare gli agenti inquinanti presenti nell’aria indoor, trasformandoli in sostanze neutre e innocue.

In queste vernici innovative sono presenti particelle nanometriche al titanio che svolgono il ruolo di elementi catalizzatori di un processo chimico che si attiva grazie all’ossigeno atmosferico e alla luce ultravioletta e che va ad ossidare gli elementi inquinanti, rendendoli inerti.

La pittura fotocatalitica, oltre a eliminare lo smog, svolge anche un’azione autopulente e antimuffa perché è in grado di contrastare i depositi di sporco, le muffe e i batteri che si annidano negli ambienti indoor.

Associando l’azione di pitture fotocatalitiche con la presenza di un purificatore ad alte prestazioni, ci si può garantire aria pulita in casa. Ad esempio la linea Jade di Haier, purificatore e condizionatore in grado di catturare, con un’efficienza fino al 99,9%, le particelle aeree fino a 0,3 micron ed è quindi capace di neutralizzare anche il particolato PM10 e PM2,5.

Link fonte: https://www.pgcasa.it/articoli/imbianchini/pittura-fotocatalitica-la-rivoluzionaria-vernice-anti-smog__13336

Top
Chiudi
Chiudi