app-galleryapp-storearrow-downclosedocumentdownload-2downloadfile-2filegaranziagoogle-playico_agevolazioniico_cameraico_convenienzaico_instagram_blueico_like_blueico_picture_blueico_pompa-di-caloreico_purificazionelogo--negativelogo_garanzia-5-annilogo_texcellmail-2mailmap-pointernextsearch-boldslideshowuvc-protection
22 Novembre 2021

Le piante che depurano l'aria in casa o in ufficio

In casa, come a scuola e in ufficio, la presenza delle piante serve non solo a rendere l‘ambiente più accogliente, ma anche a migliorare la qualità dell’aria indoor.

Negli ultimi trent’anni sono stati davvero tanti gli studi scientifici che hanno dimostrato come le piante migliorino sensibilmente la qualità dell'aria degli ambienti chiusi, rendendola più pura e respirabile.

Alcune piante in particolare, oltre al normale assorbimento dell'anidride carbonica e al rilascio di ossigeno, svolgono specifiche funzioni anti-inquinamento perché neutralizzano sostanze dannose volatili (VOC), assorbono onde elettromagnetiche ed eliminano l'umidità.

Ad esempio, per bilanciare l'umidità degli ambienti, impedendo la formazione di muffe, si rivelano ottime l’aloe, i cactus e l’orchidea poiché sono in grado, come la dracena e il ficus, di assorbire la formaldeide, una sostanza volatile molto inquinante, generata da residui di combustione.

La gerbera e il crisantemo, ma anche l’edera comune e il photos, aiutano a eliminare il benzene, una sostanza cancerogena impiegata nella produzione industriale di svariati oggetti presenti in casa.

Per garantire una purificazione più profonda dell’aria indoor, che vada ad intercettare virus e batteri nocivi presenti negli ambienti domestici, è possibile dotarsi della linea di condizionatori, mono e multisplit, Flexis Plus di Haier.

Dotato di “UVC Generator Module”, il modulo che genera raggi ultravioletti, Flexis Plus di Haier inibisce i virus ed è facilmente gestibile anche da smartphone o tablet, grazie all’applicazione "hOn".

Top
Chiudi
Chiudi