app-galleryapp-storearrow-downclosedocumentdownload-2downloadfile-2filegaranziagoogle-playico_agevolazioniico_cameraico_convenienzaico_instagram_blueico_like_blueico_picture_blueico_pompa-di-caloreico_purificazionelogo--negativelogo_garanzia-5-annilogo_texcellmail-2mailmap-pointernextsearch-boldslideshowuvc-protection
12 Luglio 2021

Aria di casa: come migliorarla

Nelle nostre abitazioni sono presenti diverse sorgenti di inquinanti dell’aria che rappresentano un rischio concreto per la nostra salute.

Materiali da costruzione, colle, vernici, solventi, disinfettanti, detergenti, insetticidi, antiparassitari, candele, fumo di sigaretta, stufe e camini a legna sono sorgenti inquinanti dell’aria che non vanno affatto sottovalutati.

Muffe, acari, pollini e composti organici volatili come formaldeide, trielina, acetone e canfora sono solo alcuni dei principali inquinanti chimici e biologici presenti nelle nostre case.

Ecco perché il Gruppo di Studio Nazionale (GdS) sull’inquinamento indoor dell’Istituto Superiore della Sanità ha fornito indicazioni e suggerimenti per migliorare la qualità dell’aria di casa.

Senza un corretto ricambio dell’aria, tramite le aperture delle finestre, gli inquinanti prodotti dalle varie sorgenti sopra elencate si accumulano, determinando rischi per la salute delle persone, in particolare per i bambini.

È buona norma dunque cambiare frequentemente l’aria di casa, aprendo le finestre più distanti dalle strade più trafficate e mantenere aperte le finestre mentre si cucina, si lava o si stira.

È inoltre consigliato evitare di fumare in casa, lavare regolarmente tappezzerie e tende e sostituire periodicamente i filtri dei condizionatori.

A tal proposito, il filtro iFD di All-in-Jade Purificatore e Condizionatore di Haier non comporta nessun costo di manutenzione perché può essere lavato facilmente, senza la necessità di spendere altri soldi per comprarne uno nuovo.

Link Fonte:: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_ opuscoli Poster 330 allegato.pdf

Top
Chiudi
Chiudi