app-galleryapp-storearrow-downclosedocumentdownload-2downloadfile-2filegaranziagoogle-playico_agevolazioniico_cameraico_convenienzaico_instagram_blueico_like_blueico_picture_blueico_pompa-di-caloreico_purificazionelogo--negativelogo_garanzia-5-annilogo_texcellmail-2mailmap-pointernextsearch-boldslideshowuvc-protection
02 Novembre 2021

Aria inquinata e infelicità: lo studio del Mit

Lo dimostra un recente studio, condotto dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology e pubblicato sulle pagine di Nature Human Behaviour: l’umore delle persone tende a peggiorare all'aumentare dell'inquinamento atmosferico.

Il team di ricercatori del Mit, guidato da Siqi Zheng, ha esplorato gli effetti emotivi dell’inquinamento atmosferico sulla vita quotidiana delle persone in alcune delle città cinesi più inquinate al mondo.

Gli scienziati hanno messo in relazione i dati dei bollettini giornalieri del Ministero della protezione ambientale cinese sul PM2,5 in 144 città cinesi con i dati del social media cinese Sina Weibo, in particolare sono stati analizzati circa 210 milioni di tweet pubblicati tra marzo e novembre 2014.

Dalla comparazione dei dati è emersa un’associazione tra l’inquinamento e i livelli di felicità, in particolare tra le donne.

Se all’inquinamento atmosferico si aggiunge anche quello indoor, emerge un quadro abbastanza preoccupante: per fortuna negli ambienti domestici è possibile attuare tutta una serie di accorgimenti volti a migliorare in modo significativo la qualità dell’aria, ad esempio usando dei purificatori di ultima generazione.

Installando in casa Jade di Haier, purificatore e condizionatore all-in-one, è possibile catturare il 99,9% delle particelle aeree fino a 0,3 micron e quindi neutralizzare in modo efficiente il particolato PM10 e PM2,5 che entra tra le mura di casa ogni volta che si aprono le finestre.

Link fonte: https://www.wired.it/scienza/lab/2019/01/22/cina-qualita-aria-felicita/?refresh_ce= 

Top
Chiudi
Chiudi