app-galleryapp-storearrow-downclosedocumentdownload-2downloadfile-2filegaranziagoogle-playico_agevolazioniico_cameraico_convenienzaico_instagram_blueico_like_blueico_picture_blueico_pompa-di-caloreico_purificazionelogo--negativelogo_garanzia-5-annilogo_texcellmail-2mailmap-pointernextsearch-boldslideshowuvc-protection
25 Ottobre 2021

Smart Home: ecco come migliorare l’aria indoor

Con la pandemia da Coronavirus e l’esperienza del lockdown, la casa è tornata al centro dell’attenzione di tutti come luogo in cui si vive e si lavora. Proprio perché sono molte le ore che si trascorrono negli ambienti domestici, è diventata sempre più impellente l’esigenza di rendere salubri, funzionali e confortevoli le stanze di casa.

Si è dunque tornati a parlare con maggior insistenza di Smart Home, ovvero di “casa intelligente” o “casa connessa”, come di un luogo in cui, grazie alla tecnologia, è possibile realizzare condizioni di sicurezza, comfort e risparmio energetico per gli abitanti.

Secondo una ricerca dell'Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano, nel 2020 il mercato della Smart Home, pur registrando un arresto a seguito dell’emergenza sanitaria, è riuscito comunque a reggere l’urto e a riprendere il proprio percorso di sviluppo.

In particolare, al centro dell’interesse dei consumatori e delle aziende che si occupano dell’abitare, vi è l’attenzione per la qualità dell’aria indoor: sono stati sviluppati svariati Smart Home Speaker che permettono di guidare i sanificatori d’aria indoor.

Ad esempio Flexis Plus di Haier Air Conditioners riesce a inibire il virus Sars-Cov-2 con un’efficienza che raggiunge il 99,998%: tutte le sue azioni di base possono essere gestite da smartphone o tablet, tramite l’applicazione "hOn" di Haier, un'unica app che consente anche l'utilizzo dei comandi vocali, perché compatibile con Google Assistant e Alexa.

Link fonte: https://www.respirarebene.com/smart-home-e-aria-pulita-un-nuovo-modo-di-abitare-b-134.html

Top
Chiudi
Chiudi